Federico M. Butera

Professore Emerito di Fisica Tecnica Ambientale, Politecnico di Milano.
 Da oltre un quarantennio svolge attività di ricerca, di divulgazione scientifica e progettazione nel settore dell'uso razionale dell'energia e delle fonti rinnovabili nell'ambiente costruito.
Ha partecipato alle attività della International Energy Agency, sia nell'ambito dell'Implementing Agreement "Energy Conservation in Buildings and Community Systems" (uso razionale dell'energia negli edifici e nelle comunità) che "Solar Heating and Cooling" (riscaldamento e raffreddamento solare).
 È stato impegnato in progetti di ricerca (CNR, ENEA, Commissione Europea, Ministero
dell'Ambiente) relativi al tema della sostenibilità in architettura e a scala urbana, e in attività di consulenza (United Nations Development Programme, United Nations University, World Bank, UN-Habitat) in relazione alla problematiche del trasferimento e la diffusione delle tecnologie di conversione delle fonti energetiche rinnovabili nei paesi in via di sviluppo e dello sviluppo urbano sostenibile.
È stato direttore dell'Istituto per l'edilizia e il risparmio energetico (IEREN) del CNR, presidente della AMG (Azienda Energetica) di Palermo e membro del Comitato Tecnico-Scientifico dell'ENEA.
 L'esperienza scientifica ha anche avuto sbocco in studi e progetti relativi a edifici e insediamenti a basso impatto energetico e ambientale, fra i quali:
  

  • il SIEEB (Sino-Italian Energy & Environment Building), un edificio esemplare ai fini della
sostenibilità ambientale, realizzato nel campus della Università di Tsinghua a Pechino

  • il REC Conference Centre, un edificio per uffici totalmente alimentato con energia solare a Budapest

  •  un nuovo insediamento da 80.000 abitanti da realizzare a Huairou, a nord di Pechino,
interamente alimentato con fonti energetiche rinnovabili.

  •  una comunità a emissioni zero a Jesi (Marche)

  • uno studio, per conto dell'agenzia Habitat delle Nazioni Unite, sul tema: "Città e
cambiamento climatico"
  • l’Handbook of Sustainable Architecture in the East African Community, commissionato e pubblicato da UN-Habitat

Oltre che di articoli scientifici, è autore di numerosi libri, anche destinati a un pubblico non
specializzato.
Ha ricevuto riconoscimenti internazionali, fra i quali il premio del World Renewable Energy
Network come "Pioneer for Contributions in Renewable Energy" nel 1998, il premio Eurosolar per l'impegno e le realizzazioni nel campo dell'energia solare e dell'architettura sostenibile nel 2004 e il PLEA Pioneer Award per il suo contributo alla promozione dell’architettura sostenibile nel 2015.

 


Informazioni legali | Privacy | Sitemap
© Federico Butera